Madshift

scroll down

Mazda knows best!

A quanto pare Mazda sta lanciando dei segnali ben precisi riguardo le sue intenzioni di rientrare sul mercato delle auto sportive, e su più fronti!
Dopo aver presentato il concept della RX-Vision al salone di Tokyo settimana scorsa, non perde l'occasione del SEMA di Las Vegas per mostrare due nuovi gioielli dedicati a chi ama le curve, che siano immerse in un passo di montagna oppure tra i cordoli di un circuito.

La base è la nuova Mazda MX5 ND, che al suo quarto modello si presenta più affilata nelle linee e migliorata su tutti i fronti, senza stravolgere il concetto di base del "fun2drive" che resta saldo negli anni.

In questa occasione si vuole enfatizzare i concetti di leggerezza ed essenzialità di guida, apportando delle modifiche al modello di serie.

La MX5 Spyder, destinata ad un utilizzo prettamente stradale, presenta un tetto in tela "bikini-style" dal design sportivo e diverse parti in carbonio, ma a completare l'opera, oltre ovviamente ad un assetto regolabile, ci sono dei cerchi in lega ultraleggeri ADVAN Racing RS II montati su gomme rigorosamente semislick A048 e impianto frenante maggiorato brembo.

Il disegno delle gomme incrementa il look sportivo dell'auto e questi cerchi soddisfano sia l'occhio che l'aspetto delle prestazioni, facendomi sognare i migliori touge giapponesi!

La MX5 Speedster invece parla chiaro e si capisce che punta a battere il record sul giro del TrackDay o TimeAttack di turno, presentandosi alleggerita (943 kg) e priva di tutti i fronzoli che non servono in pista, tipo parabrezza e tetto. Quello di cui non si può proprio fare a meno, tipo i porte e sedili, viene sostituito con il corrispettivo in carbonio.

Anche la Speedster ha un assetto regolabile dedicato alla pista, cerchi RAYS da 16 ed impianto brembo per frenate super ritardate!

Se l'intenzione di Mazda era quella di far sognare i petrolheads del mondo, con me devo dire che sta facendo effetto!

tags:
Back to Top