Madshift

scroll down

BMW M2, la piccola peste è tornata!

 

 

In questi giorni è stata presentata la nuova BMW M2, la nuova "piccola" coupè bavarese con trapiantato, sotto al muscoloso cofano, un 3.0 turbo che genera 370CV e 500Nm massimi. Valori che, sulla carta, la proiettano immediatamente in pasto alle regine delle hot hatch attualmente presenti sul mercato, ma...

MA...noi sappiamo che sarà molto di più, un 3.0 con una tecnologia twin scroll che punta a minimizzare il turbo lag per migliorare il piacere di guida, e potenze non esasperate vista la cubatura che fanno ben sperare per un allungo poderoso del motore. Il tutto è preso in carico da una trasmissione manuale a 6 rapporti o se si preferisce da un doppia frizione DKG che integra la funzione del Launch control. Ma quello che interessa maggiormente è che in pura tradizione BMW (chissà ancora per quanto) la coppia viene trasmessa alla strada attraverso le ruote posteriori, passando per un differenziale attivo firmato M.

Questa diventerà una BMW memorabile dal nostro punto di vista, piccola e incazzata come la 1M uscita nell'ormai lontano 2011, simile anche alla M3 E46 che si avvicina per potenza con il suo glorioso 3.2 aspirato il cui sound mette ancora i brividi mentre BMW insiste che sia la diretta discendente della storica BMW 2002 Turbo che vantava un dinamismo e un'agilità inediti per l'epoca

Nel video ufficiale di presentazione BMW (in basso) viene affiancala con la "mamma", la 1M e con la "nonna" M3 E30

Personalmente credo che l'accostamento sia più che azzeccato, 3 macchine con lo stesso DNA, piccole coupe sotto steroidi che riescono a sconfiggere le grandi e soprattutto riescono a regalare grandi emozioni a chi ha la fortuna sedersi dietro al volante...ah già dimenticavo, i prezzi ufficiali non sono ancora stati pubblicati ma si parla di 48.000 euro per la m235i e penso che qui si andrà in zona 55mila

Vi lascio con il video ufficiale rilasciato da BMW, mentre aspettiamo il video in cui Chris Harris trasformerà le gomme posteriori in fumo!

 

tags:
Back to Top