Madshift

scroll down

Blancpain Endurance Cup: tre ore con le GT3

Anche lo scorso fine settimana, l'Autodromo Nazionale di Monza ha dato inizio ad altre nuove stagioni. Dopo il Ferrari Challenge, è stata la volta del Blancpain GT3 Endurance Cup, il campionato principale dedicato alla categoria GT3, affiancato da altrettante spettacolari gare

Ad aprire le danze sono state le Formula Renault 2.0. Le piccole monoposto sono state le prime a sfrecciare sull'asfalto dell'autodromo, mettendo in gioco giovani piloti alle loro prime esperienze motoristiche.

Successivamente è stato il turno del Campionato Europeo GT4, serie particolare, ancora non molto diffusa ma sulla giusta strada per il successo. Lo schieramento è composto da auto tecnicamente piuttosto simili ai modelli stradali e le tipologie di veicoli sono differenti tra loro, ma tutti competono in una sola categoria, grazie ai Balance of Performance adeguati.

Oltre alle note (e numerose) BMW, Porsche ed Aston Martin, tra le concorrenti si trovano vetture piuttosto inusuali o poco conosciute. E' il caso della KTM X-BOW, che in versione GT4 è dotata di un hardtop rendendola poco riconoscibile a prima vista. O della Sin R1, auto progettata in Inghilterra, nazionalizzata bulgara, con un cuore americano (motore Corvette 6.0).

  

I primi due gradini del podio sono stati conquistati da due Chevrolet Camaro, seguite dalla debuttante ed aggressiva Maserati Granturismo.

  

Come per il Ferrari Challenge, anche le Lamborghini del campionato Supertrofeo hanno calcato l'asfalto del tracciato brianzolo. L'intero paddock era composto prevalentemente da Lamborghini: 47 Huracan del campionato monomarca, molte stradali parcheggiate ed alcune GT3 del Blancpain. Un fascino unico e caratteristico, non possono passare inosservate.

  

Dopo aver riscaldato il pubblico con le gare precedenti, le GT3 sono scene in pista pronte per affrontare una gara faticosa. Tre ore di gara e di dura battaglia, tre ore che mettono alla prova tutte le vetture e i piloti.

La griglia di partenza, composta da ben 57 vetture (!), ha presentato grandi cambiamenti e novità schierando vetture totalmente nuove. Il pubblico ha potuto ammirare le new-entry come BMW M6 GT3, Mercedes-Benz AMG GT3, Ferrari 488 GTB GT3, affiancate dalle note vetture che da anni partecipano nei campionati GT3.

  

Dopo tre ore di gara e svariati sorpassi, la vittoria è andata alla McLaren 650 S GT3, seguita a pochissimi secondi dalla Mercedes-Benz AMG GT3. Terzo gradino del podio per la Bentley Continental GT3 con circa 12'' di vantaggio sulla Nissan GT-R Nismo GT3, autrice di un ottimo tempo in qualifica, scattata alla partenza in seconda posizione.

   

Un week-end pieno di gare, dedicato principalmente alle vetture Gran Turismo accompagnate dalla piccola categoria a ruote scoperte.
Un appuntamento quello del Blancpain GT3 che attira ogni anno moltissimi appassionati di automobilismo.

tags:
Back to Top