Madshift

scroll down

Mitsubishi Lancer Evo VI T.M.E. - Dai Rally Alla Strada

Ricordo ancora perfettamente quella EVO VI rossa con striscia e cerchi bianchi trovata per caso sfogliando uno di quei vecchi giornali gratuiti stracolmi di annunci di auto in vendita quando ancora ero un bambino, ma non so esattamente per quale strano motivo questa immagine si sia impressa nella mia mente. Forse perché mi resi conto che quella EVO era diversa dalle altre...

Ciò che stavo sognando davanti a quel giornale non era una "semplice" EVO, ma una versione speciale dedicata ai suoi successi nei rally a livello mondiale, quando ancora Mitsubishi rappresentava uno dei marchi di punta nel settore rallystico durante il famoso periodo d'oro dell'accesa e famosa rivalità con Subaru.

Gli Anni D'Oro Del Grande WRC

Ad elogiare le vittorie ottenute nel corso delle stagioni, i tecnici Mitsubishi svilupparono una versione speciale della vettura sportiva di casa: la Lancer Evolution VI Tommi Mäkinen Edition, nota anche come T.M.E.
Un modello dedicato al pilota di casa Mitsubishi, il finlandese Tommi Mäkinen, in grado di vincere ben quattro campionati mondiali rally consecutivi nel corso della sua carriera, dal 1996 al 1999, a bordo delle celebri Lancer Evolution partendo dalle Lancer EVO III e le sue successive discendenti, fino ad arrivare alla VI generazione.

Anche In Italia, Ma Solo Per Pochi

Quella EVO VI che finalmente diventò la prima Lancer ad essere ufficialmente commercializzata anche in Italia, ma solo 10 esemplari di T.M.E. vennero riservati al mercato italiano a fronte dei 2500 esemplari totalmente prodotti, esclusivamente di color rosso con livrea dedicata, mentre in altri paesi vennero proposti anche tutti i colori di gamma disponibili.

Essendo una versione speciale intitolata alle vittorie rallystiche, la EVO VI in veste T.M.E. è stata concepita più come auto da gara piuttosto che come auto stradale.
Già attribuire ad una qualsiasi EVO l'immagine di "auto da tutti i giorni" sarebbe un pensiero del tutto irrazionale, figurarsi una versione omologata derivata direttamente dalla sua controparte da rally.

Leggermente Diversa

Anche con colori diversi dalla livrea rossa che immediatamente salta in mente pensando alla T.M.E., si notano subito i cerchi bianchi Enkei WTE II dedicati e le due prese d'aria anteriori in sostituzione dei fari antinebbia.
Ma è guardandola frontalmente che si nota l'intero paraurti modificato per garantire un miglior raffreddamento del motore tramite la presa d'aria presente solo sulla sinistra.
Ma guardando oltre ai dettagli estetici, tra la Lancer EVO VI "standard" (possiamo definirla così...) e la T.M.E., le vere differenze sono a livello meccanico.

Anzi, Decisamente Diversa

La turbina è stata modificata sia nelle dimensioni che nell'inclinazione delle palette, portando la curva di coppia ad essere pressochè costante tra i 2750 rpm e i 5500 rpm e circa 300cv di potenza.
L'intero gruppo trasmissione è stato totalmente rivisitato adattando una rapportatura più corta ed innesti brevi e diretti alla leva del cambio.
Non manca inoltre il differenziale AYC, tecnologia esclusiva Mitsubishi sviluppata nel 1996 con la EVO IV, in grado di restituire all'auto maggior tenuta e trazione in curva tramite frizioni elettropneumatiche e sensori elettronici capaci di rilevare i movimenti e gli input imposti alla vettura in tempo reale, molto simile ad un differenziale a slittamento limitato.

L'impianto frenante Brembo prevede, per la prima volta su una Evolution, l'introduzione del sistema ABS, mentre l'assetto della vettura è stato ulteriormente ribassato di 10mm.
Per rendere ancor di più l'idea di vettura da gara, la EVO VI T.M.E. è stata rinforzata telaisticamente in 14 punti cruciali, non solo, l'angolo di sterzo è stato diminuito rendendolo più diretto.

Generazione "X". Fine Della Storia

 

Ma quante di queste EVO VI T.M.E. sono rimaste di serie? Sfogliando vari siti internet si direbbe poche e ad oggi i prezzi di vendita sembrerebbero avere un'oscillazione molto ampia.
Eppure sono convinto che ad oggi esista ancora qualche esemplare totalmente stock preservato nella sua totale originalità. La Lancer EVO VI T.M.E., nella sua esclusività, riserva senza dubbio un pezzo di storia rallystica, oltre ad essere una pietra miliare di quella che è stata la stirpe delle Evolution di Mitsubishi.
E purtroppo, parlare al passato è d'obbligo, perché l' "evoluzione" delle Lancer sembrerebbe essersi definitivamente fermata alla numero "X".

Testo: Davide Dolce
Foto: Davide Dolce

tags:
Back to Top