Madshift

scroll down

Lancia Delta Safari - Regina della Savana

Lancia Delta: bastano questi due nomi per per pensare immediatamente al mondo dei rally, alle mille gare in cui quest'auto ha partecipato ed alle altrettante vittorie a livello mondiale. Possono bastare 51 vittorie e 6 titoli mondiali conquistati, per di più consecutivamente?

 

Spesso però ci si dimentica di una speciale variante della Lancia Delta non meno vittoriosa che probabilmente non gode di tutta la popolarità delle ben più note versioni.
Stiamo parlando della Lancia Delta Safari la quale è riuscita a lasciare un segno indelebile anche nell'albo d'oro della massacrante avventura nelle savane del Kenya in una delle competizione più impegnative al mondo come quello che fu il Safari Rally.

Dopo dieci anni di tentativi da parte di Lancia alla ricerca della vittoria del Safari schierando prima Stratos e successivamente 037, nel 1988 la Delta riuscì a conquistare il primo titolo della casa Torinese nella gara africana. L'esemplare, oggi appartenente alla Collezione FCA Heritage, è stato esposto in occasione del salone di Milano Autoclassica.

 

La prima vittoria Lancia al Safari Rally è stata raggiunta dall'equipaggio composto dalla coppia due volte campione del mondo rally Miki Biasion e Tiziano Siviero, successo che riuscirono a ripetere l'anno seguente vincendo anche l'edizione del 1989, mentre il terzo successo assoluto nell'avventura africana avvenne poi nel 1991 con alla guida il pilota finlandese Juha Kankkunen navigato da Juha Piironen.

 

E quando si parla di Delta, è impossibile non attribuirle la mitica livrea Martini presente anche sulla vettura del Safari. Fanaleria supplementare, barre di rinforzo protettive anteriori e posteriori, assetto decisamente rialzato, e quella vernice ormai giallastra che proprio ricorda la sabbia alzata da questa Delta percorrendo le strade del Kenya.

 

Gli imprevisti in un rally, si sa, sono sempre dietro l'angolo. Quindi, vedendo quella grande ammaccatura sul parafango anteriore destro, ci si chiede come sia successo. E' stato un incontro ravvicinato con una zebra nel corso della gara a provocare questo danno rimasto conservato anche dopo la gara e visibile ancora oggi.

 

La Delta Safari è a tutti gli effetti un'altra pietra miliare del rally da affiancare alle numerose Lancia che nel corso degli anni hanno scritto pagine di storia rallystica, un'auto che ha definitivamente dimostrato al mondo intero il suo incredibile potenziale vincendo anche in una gara ostica come il Safari Rally.


Testo: Davide Dolce
Foto: Davide Dolce

tags:
Back to Top